Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

homelatigrebianca

 

 La Tigre Bianca è  una a.s.d.  affiliata alla UISP di Modena, per questo motivo le attività qui proposte sono aperte solo ai soci.

 

E' un Centro di Pratica e di Ricerca nato a Modena nel 2008, la sua sede semplice e confortevole è in quella parte della città chiamata

Zona Tempio

 

Qui studiamo e pratichiamo differenti discipline, tra queste il Qi Gong e Il Tai Chi Chuan secondo la tradizione taoista, la Ricerca e la

Formazione Vocale, il Metodo Feldenkrais e la Back School. Proponiamo corsi, laboratori, seminari e conferenze. Facciamo tentativi.

Pensiamo a cosa sia "l'aver cura" e sappiamo che non è facile. Ci sono parole per le quali nutriamo una passione profonda, parole

come Poesia, Traccia, Domanda e molte altre ancora come Fiume, Amicizia e Solidarietà.

 

Ci siamo dati anche un altro nome Centro di Ignoranza Attiva per dire che si parte sempre da lì, dall'operatività del non-sapere che ci

accomuna. Si era parlato tra noi di provare a tessere occasioni di relazione tra diverse aree del sapere per portare alla Città una

realtà viva che parli insieme di Cura e Cultura. Ben vengano idee nuove e progetti comuni.

 tigre bianca interno bis

 

"[Il Tao] in quanto effettività esso non è né materiale né spirituale, dal momento che l'uno verrebbe separato dall'altro, bensì evolve tra questi poli collocandosi nella dimensione del sottile e del dissolto, dello slegato e del decantato (wei, jing); non si comprende attraverso i termini antitetici della presenza e dell'assenza, (ricordiamoci, profondamente nascosto come- forse- se- esiste, cfr Laozi, 4), bensì grazie alla loro costante transizione, agli stadi dell'emersione e del riassorbimento, manifestandosi allo stesso tempo attraverso le modalità del diffuso e dell'evanescente." Francois Jullien