Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

I simboli del corpo nel pensiero cinese: gli intestini e il Corpo Taoista

INTESTINI E CORPO TAOISTA
L'altare del dio del suolo e i nostri territori
di Jean Mark KESPI
Traduzione di Cristina Bergamini

La medicina Tradizionale Cinese offre a mio parere una lettura simbolica del vivente e dell'essere umano. Mi sembra, dunque, importante attribuire ai simboli,miti e riti afferenti ai testi e ai meccanismi della Medicina Tradizionale Cinese. Non svilupperò qui queste nozioni, esse fanno parte di una mia opera.
Ma mi sforzerò di evocare una relazione simbolica relativa agli intestini nel "corpo taoista".

L'ALTARE DEL DIO DEL SUOLO E DEL RACCOLTO
INTESTINI E TERRITORI

1. l'altare del dio del suolo e del raccolto
K. Schipper scrive nella sua opera "il corpo taoista" " in queste contrade si trovano anche gli altari del dio del suolo e del raccolto (l'intestino crasso e l'intestino tenue) che segnano i limiti della terra mediana (terra che ospita gli equivalenti dei polmoni, del cuore, della milza, della vescicola biliare, dello stomaco e del fegato)". Incuriosito da questa frase nel 1987 ho chiesto al Dott. P. Borsi di indagare su queste nozioni in una ricerca supervisionata. È a questo rimarchevole lavoro che spesso faccio riferimento qui.

Che cos'è questo altare che fa riferimento agli intestini? Ogni dinastia, imperatore, signore, fino ai raggruppamenti di venticinque famiglie (Li) aveva il suo altare. Il dio del suolo era una divinità temibile, alla quale bisognava sacrificare per evitare le calamità fisiche. Lo si onorava con delle offerte in primavera ed in autunno. Il dio delle messi aveva il potere benefico di nutrire gli esseri e di portare la fertilità, qui possiamo ricordare i due aspetti della grande madre, di vita e di morte, in psicoanalisi.
Maspero spiega che questo altare del dio del suolo e del raccolto era la personificazione di un territorio delimitato avente un'esistenza propria sotto la sovranità del figlio del cielo. Egli proteggeva il popolo del territorio e la famiglia signorile.

Questo altare era legato a quello degli antenati (Zong). L'altare del dio del suolo era a destra, mentre quello degli antenati era a sinistra. Il primo era legato a Fu, favori e benedizioni celesti, mentre l'altare degli antenati, in relazione con la genealogia, era in rapporto con Ling, il soprannaturale, lo straordinario, dove, secondo C.Larre, risiede l'efficacia dello Shen.
Li si ritrova ancora oggi all'ingresso del palazzo imperiale a Pechino con dei nomi apparentemente differenti: quello del suolo è diventato "della cultura" e , quello degli antenati "l'altare di Sunyat-Sen" l'antenato della rivoluzione cinese!

Questi due altari definiscono di fatto un impero, una vita, un corpo umano: un territorio ( che si delimita, si nutre, si fertilizza, si purifica, si coordina...) e un nome, punto di arrivo di una linea genealogica che definisce il posto e la funzione cosmica di questo essere.
Granet scrive:"l'altare del suolo è un quadrato sacro che rappresenta la totalità dell'impero (nello spazio). Gli antenati rappresentano la virtù del nome che si conserva nella nicchia del tempio ancestrale (qui nel tempo).
In questa ottica gli intestini e più in generale tutti i visceri governano tutti i nostri territori. Perché gli intestini come le budella evocano nel linguaggio popolare tutti i visceri.
Così i Fu gestiscono tutti i nostri territori corporei, ma anche familiari, affettivi, professionali, sociali, culturali...
la Vescica li delimita, lo Stomaco li nutre e li fertilizza, l'Intestino Tenue governa la loro fruttificazione e prosperità, l'Intestino crasso porta tutte le informazioni necessarie alla loro vita coordinandole e assieme alla vescica elimina le scorie.
Tutti, sotto il controllo della milza, prendono i loro ordini dalla vescicola biliare (Sowen 9).
Questo implica, e questo si riscontra nella clinica, che tutte le patologie primitive di un viscere hanno origine in una difficoltà o impossibilità di gestire uno dei propri territori.

2. i punti "territorio" degli intestini: Du Mai 3 Stomaco 23, Stomaco 24.
situo così i visceri:
- al centro lo stomaco sul versante dell'acqua e la Vescicola Biliare su quello del fuoco;
- gli altri tre sono terre , del cuore per l'intestino tenue, del polmone per l'intestino crasso, dei reni per la vescica.
Così l'intestino Crasso è la terra dei Polmoni, l'Intestino Tenue è la terra del Cuore, la trentacinquesima difficoltà del Nanjing evoca la loro lontananza.

DM3 è legato all'Intestino Crasso
- Dm3 yangguan (barriera dello yang) yao-yangguan (Yao significa lombi, cintura), è situato sotto l'apofisi spinosa di L4, tra i dachanghu (V25) punto Shu dell'intestino Crasso.
È in relazione per via delle sue indicazioni funzionali con la parte inferiore del corpo, i reni, "la camera del sangue", il "palazzo del jing" dunque con gli involucri della gestazione e l'intestino crasso per via della localizzazione e dei sintomi.
- A mio parere è il punto dell'intestino crasso in quanto terra del polmone, di cui riceve in basso le informazioni, i soffi, che incanala in tutto il corpo e coordina. È il punto che governa l'Intestino Crasso in quanto partecipa alla gestione dei nostri territori.
- Le sue indicazioni sono:
- disordini intestinali
- disordini apparentemente neurologici: nervi lesionati, , disordini o lesioni del midollo spinale, lesioni del coccige, sensazioni di insetti sulla figura.
- Paralisi o parestesia delle gambe
- debolezza dello sfintere anale e vescicale
- impotenza, non erezione,spermatorrea, dismenorrea, leucorrea.
- Dolori lombari e alle ginocchia, contrattura delle gambe che impedisce di camminare.

Caso clinico:
Il signor D kinesiterapista, tarchiato, pieno di energia, entusiata, altamente suggestionabile, a volte aggressivo, mi consulta per " regolarizzare il terreno e risolvere un problema specifico"
per quanto riguarda il terreno, egli ha sofferto di una fragilità respiratoria con frequenti bronchiti tra i dodici e i diciannove anni; attualmente soffre di frequenti rinofaringiti tra novembre e febbraio, febbre d fieno tra maggio e giugno, disordini intestinali con alternanza di diarrea e stitichezza e di lombalgie che si aggravano molto nella stazione eretta. Questi sintomi esprimono un'energia di polmone che non scende e non è, quindi, accolta in basso, dall'intestino crasso.
Per quanto riguarda il problema specifico attualmente è disorientato, dispersivo e destabilizzato, senza territorio in seguito ad una serie di problemi affettivi e professionali.
Ho punto uno dei punti che abbassano il Qi di Polmone RM20 e il punto che corrisponde al Grosso Intestino in basso che l'accoglie il DM3. Questo trattamento a cadenza mensile, a volte quindicinale ha apportato considerevoli miglioramenti su tutti i piani.

ST23 e ST24 rispondono all'intestino Tenue

- ST23
- situato a due distanze sopra la linea ombelicale è chiamato Taiyi (yi essendo al tempo stesso il secondo tronco celeste che corrisponde al legno e l'uno).
- Comprende segni psichiatrici come sindrome maniaco-depressiva, deambulazione demente, "lingua di serpente", segni intestinali dove la particolarità è di essere scatenati dallo stress e dalle emozioni e non da determinate cause alimentari, enuresi.
- Questo punto regge l'Intestino Tenue in quanto"Terra del Cuore" che permette allo Shen del Cuore di fissarsi sull'Intestino Tenue e quindi irrigare tutti i nostri territori.

- ST24
- è detto Huaroumen ed è situato ad ad una distanza sopra la linea ombelicale.
- Ha un'azione sul muco e sullo stomaco, la sua sintomatologia comprende dei disordini mentali (la lingua è spesso menzionata nelle indicazioni di questi due punti) ed epigastrici.
- È la "Terra del Cuore" in quanto provvede a fissare il fuoco del cuore incaricato della fruttificazione essendo il fuoco sulla terra innanzitutto incaricato delle trasformazioni.

Caso clinico
una bambina di sette anni è portata a consulto da me da sua madre che la trova agitata, capricciosa, irritabile, impaziente. Minuta, tutto il giorno in movimento si lamentava di tre verruche plantari e palmari, di dolori al polso destro conseguenza di una frattura traumatica e di dolori addominali senza diarrea, tipo spasmi sempre secondari ad una paura. Questa bambina è molto emotiva e la sua agitazione maschera la sua angoscia e il suo panico che si evidenziano a scuola. La lingua è normale, il polso di Cuore è profondo può darsi a causa della visita.
Questo comportamento evoca uno Yang in eccesso, non legato o fissato allo Yin corripondente. Il Cuore sembra in causa più per l'emotività, l'angoscia e il panico che per lo stato dei polsi poco significativi in questo contesto.
Responsabili di questa volatilità dello Yang del Cuore sia una dissociazione Lo-Yu, non riuscendo il Qi a passare dal Lo dello Yang allo Yu dello Yin, sia un non radicamento dello Shen del Cuore nell'Intestino Tenue.
La dissociazione Lo-Yu coinvolge necessariamente i meridiani accoppiati in Biao-Li che rispondono al Cuore, ovvero Shoutaiyang (IT) Shoushaoyin e Shoushaoyang (TR) e Shoujueyin (MC).le verruche e i dolori intestinali sono in favore di IT7, quindi di una dissociazione tra Shoutaiyang e Shoushaoyin, lo pungo, ma un mese dopo niente è cambiato e nei bambini le risposte sono rapide.
Rievoco, allora il secondo meccanismo, la volatilità dello Shen del Cuore che non si è fissato sull'Intestino Tenue i dolori addominali causati dallo stress sono in favore di questa ipotesi scelgo ST23, avrei scelto ST24 se l'intestino fosse stato più sensibili agli alimenti crudi e freddi e se si fosse trattato del fuoco del Cuore.
Il miglioramento è immediato e significativo a livello sia dei dolori addominali e articolari che dell'angoscia e dell'agitazione. Una seconda sessione tre mesi dopo conferma questo risultato.
Le verruche restano invariate dopo queste tre sedute, non l'ho più rivista in otto mesi, ma so da sua madre che sta bene.

Stampa Email