Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Risonanze

seminari-imke

Workshop intensivo sulla consapevolezza vocale e sui canti di guarigione

Tenuto da Imke McMurtrie

"Si potrebbe dire che il potere del canto e delle canzoni è molto apprezzato in culture dove c'è molta sofferenza.
Forse cantare e ascoltare i canti degli altri diventa più facile quando non c'è più nulla da perdere o da pretendere".

"Il dispiegarsi della voce è un'avventura con molte mosse inaspettate. Ha bisogno di sensibilità, coraggio, amore, pazienza e rispetto nello svolgimento del proprio percorso. Inoltre il desiderio di suonare e cantare ha bisogno anche di essere bilanciato dalla creazione di spazi per il silenzio.
Durante il processo di dispiegamento delle possibilità della voce si sviluppa, attraverso il lavoro sulla consapevolezza sensoriale, equilibrio e gioia. La cosa importante è non limitarne la libertà di sviluppo attraverso le aspettative su come la voce dovrebbe suonare.
La consapevolezza del proprio corpo, del respiro e della propria postura, l'eutonia dei muscoli respiratori profondi, il lavoro sull'ascolto, un nuovo modo di apportare energia all'udito... tutto questo può contribuire a scoprire" un'altra voce".. Ma soprattutto porta all'esperienza che la propria voce, la sua bellezza, la tenerezza e la potenza sono espressione di una verità interiore. Questo coraggio di cantare una verità interiore può condurre ad un profondo rilassamento, ad un benessere e alla sensazione di essere coerenti con se stessi."

Imke ha portato avanti le sue ricerche con musicisti e cantanti di vari paesi per indagare il significato che la musica etnica può avere per ognuno di noi.
La condivisione e la trasmissione delle canzoni provenienti da diverse culture sono fatte con un'attitudine di massima gratitudine e rispetto nei confronti delle tradizioni dalle quali provengono.
Si tratta di una ammirazione e un profondo rispetto per l'Unità di tutte le tradizioni e per l'esperienza che hanno portato queste canzoni alla vita. Per tutte le persone che sono sopravvissute con l'aiuto del loro canto ad esperienze traumatiche, oppressioni politiche, crisi di identità, difficoltà sociali ed economiche ecc. .
Si potrebbe dire che il potere del canto e delle canzoni è molto apprezzato in culture dove c'è molta sofferenza. Forse cantare e ascoltare i canti degli altri diventa più facile quando non c'è più nulla da perdere o da pretendere.

"Durante il mio lavoro come cantante ed insegnante, pongo continuamente tutta la mia attenzione nello studio della relazione tra respiro e canto.
Sono profondamente grata alla mia insegnante Frieda Goralewski (1893 to 1989), che è stata a sua volta un'allieva di Elsa Gindler (1885 to 1961).
Lei non mi ha mai guidato direttamente all'uso del respiro ma ha piuttosto ha contribuito a creare uno spazio fisico adeguato affinchè esso si potesse muovere liberamente e questo lo ha fatto attraverso l'insegnamento sulla consapevolezza del corpo e sulla capacità del respiro di coordinarsi intrinsecamente al movimento. Il mio lavoro è stato anche immensamente ispirato dal lavoro di Gisela Rohmert, fondatrice del "Lichtenberg Institute for Applied Physiology of the Voice", che insegna come un suono funzionale può liberare e coordinare il respiro. A questo si aggiunge il lavoro di Renate Schulze-Schindler riguardante le tipologie respiratorie (Terlusology), in cui il movimento respiratorio dipende da specifici movimenti muscolari.
Durante i miei studi etnomusicologi, ho osservato che il potere di certe canzoni procede oltre le frontiere linguistiche e culturali; come se, toccati al cuore da queste canzoni, potessimo attingere ad una conoscenza antica che riguarda tutto il genere umano.
In queste tradizioni, cantare assieme, è parte integrante della vita di una comunità e c'è un canto appropriato per ogni aspetto della vita di tutti i giorni che hanno proprietà emotiva specifiche.
Canzoni sulla nascita, sulla morte, sul matrimonio, canzoni di separazioni, di fine di un amore, canzoni di guarigione, di battaglia, di lavoro, di desiderio di essere colegati ad una divinità e così via... Ogni aspetto della vita ha una sua canzone, la sua espressione ed il suo posto ed è condivisa dalla comunità per essere cantata assieme agli altri".

 

Per iscriversi è necessario scrivere a:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Per chi viene da fuori Modena e desidera fermasi in città, su richiesta, verranno date indicazioni dall'organizzazione su dove poter alloggiare a costi contenuti.

Stampa Email